Fra antilopi e giaguariAmato. E la pillola va giù.

«Come presidente iterstellare stavamo pensando a Giuliano Amato». Noooh, maddeché, c'ha la pensione d'oro, quello stava con Craxi, che merda, no, uffa, Amato vecchio, schifo, gli puzza il fiato, ka...

«Come presidente iterstellare stavamo pensando a Giuliano Amato».

Noooh, maddeché, c’ha la pensione d’oro, quello stava con Craxi, che merda, no, uffa, Amato vecchio, schifo, gli puzza il fiato, kastarolo, Amato no, uffa, che cojoni Amato, amato da chi poi, puzzone, con quegli occhialini poi, sembra Splinder.

«Ehm… ok. Allora Mugabe!»

Bhè meglio di Amato dai, sì meglio di Amato, almeno è nero, che poi viene dall’Africa, sì terzomondista, in fondo è una brava persona, ma sì, pensa se ci toccava Amato, con la pensine d’oro poi, se c’ha l’embrago internazionale vuol dire che è scomodo, viva Mugabe, viva Mugabe.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta