Laboratorio SiciliaCrocetta perde la partita con Letta e Lumia resta fuori

«Ho due nemici al governo: Alfano e D'Alia». In un colloquio riservato con alcuni fedelissimi il governatore della Sicilia Rosario Crocetta avrebbe fatto questo confidenza. Una confidenza choc perc...

«Ho due nemici al governo: Alfano e D’Alia». In un colloquio riservato con alcuni fedelissimi il governatore della Sicilia Rosario Crocetta avrebbe fatto questo confidenza. Una confidenza choc perché Gianpiero D’Alia, lo ricorderanno in pochi, è stato il primo big sponsor della candidatura di Crocetta a governatore della Sicilia. Ma lo scenario è cambiato, e oggi i rapporti fra Crocetta e l’Udc siciliano non sono più idilliaci come un tempo.

Ecco perché quell’affermazione, ecco perché “Saro” si sarebbe speso a favore dell’amico Beppe Lumia, senatore democrat e fedelissimo del governatore, come sottosegretario, o addirittura viceministro. Del resto “Beppe” «aveva tutte le carte in regola per far parte della squadra di governo Letta». Componente della commissione antimafia, ottimo rapporti con i vertici del Csm e con diversi magistrati. Insomma «l’uomo giusto per quella poltrona». «Sarebbe stato un ottimo sottosegretario alla Giustizia», sbottano dal quartier generale dei democratici siciliani. Ma la trattativa tra il governatore regionale e il neo Presidente del Consiglio è saltata anche perché in quota democratici è stato preferito Giuseppe Beretta, avvocato catanese, già parlamentare democrat, e nelle ultime in forte dissenso con i vertici regionali e nazionali.

Per Crocetta nulla da fare. Il presentismo delle ultime settimane fra i corridoi di Montecitorio, le strizzatine d’occhio al Cavaliere di Arcore, non hanno proprio funzionato. Anzi.

@GiuseppeFalci

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta