Laboratorio SiciliaE Nelli Scilabra lancia la sua Opa al Pd siculo

«Sono pronta a scendere in campo per la guida del mio partito, e sottolinea “mio”». Rompe gli indugi Nelli Scilabra, intervistata da Antonio Fraschilla sull’edizione palermitana di Repubblica. Romp...

«Sono pronta a scendere in campo per la guida del mio partito, e sottolinea “mio”». Rompe gli indugi Nelli Scilabra, intervistata da Antonio Fraschilla sull’edizione palermitana di Repubblica. Rompe gli indugi perché lei si vuol giocare il match della segreteria regionale dei democratici. Insomma la «bella Nelli», assessora regionale alla Formazione alla «tenera» età di 30 anni, non si ferma. Adesso vuole scalare la segreteria regionale di via Bentivegna, forte del sostegno del «rivoluzionario» governatore Rosario Crocetta e del senatore Beppe Lumia.

Il disegno crocettiano, stando ad alcuni rumors arrivati all’orecchio de Linkiesta, prevede che la Scilabra diventi segretario regionale del Pd, e che all’assessorato alla formazione ci vada un altro uomo vicino all’ex sindaco di Gela. Ma anche in Sicilia il “patto di sindacato” del Pd vuole impedire che il governatore riesca a fare un’Opa sui democratici.

Nel frattempo Crocetta deve registrare malumori all’interno della giunta. Il super assessore all’economia, Luca Bianchi, voluto fortemente dal Pd nazionale, e «con ottime entrature in Bankitalia» starebbe pensando di lasciare l’incarico. «Sto riflettendo. Voglio capire se, di fronte a un quadro di scarsa coerenza, vale ancora la pena di andare avanti». I dietrofront di Crocetta avrebbero infastidito il «tecnico» Bianchi. Ma per Crocetta non ci sarebbe alcun problema. Secondo un parlamentare di Palazzo di Normanni, «il governatore avrebbe già pronto il sostituto: un economista, sganciato dai palazzi romani, e vicinissimo all’inner circle di Crocetta.». Chi sarà mai?

Twitter: @GiuseppeFalci