Rotta verso il mercatoProcaccini «nauseato e ingiustamente offeso»

«Sono nauseato e ingiustamente offeso» Giuseppe Procaccini, il capo di Gabinetto del Ministero degli Interni dimessosi ieri per il caso dell' espulsione di Alma Shalabayeva e di sua figlia, vuota i...

«Sono nauseato e ingiustamente offeso»

Giuseppe Procaccini, il capo di Gabinetto del Ministero degli Interni dimessosi ieri per il caso dell’ espulsione di Alma Shalabayeva e di sua figlia, vuota il sacco e racconta di aver tenuto costantemente informato il Ministro Alfano, che dunque avrebbe mentito nello scaricare su di lui ogni colpa. Probabilmente gli crediamo (quasi) tutti.

Procaccini afferma anche che nessuno gli parlò del fatto che Mukhtar Ablyazov, marito di Shalabayeva, fosse un dissidente, notizia talmente segreta da comparire in pochi centesimi di secondo, se si fa una ricerca Google, strumento evidentemente ignoto al Viminale.

No, non ci credo, Procaccini è sincero tanto quanto il suo ex capo e usa la stessa tecnica di scaricare la colpa sui sottoposti. Tenuto conto degli stipendi, credo che la Repubblica italiana stia scialacquando per avere nei posti di più alta responsabilità dei bugiardi o degli incompetenti.

Sono nauseato anch’ io.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta