Sere-ndipityAsia: un uomo su dieci ha commesso violenza sulle donne

Immaginate di essere in un paese dell’Asia e del Pacifico. Immaginate di essere una donna. Immaginate di trovarvi di fronte a dieci uomini. Il peggiore degli scenari possibili. E questo perché, sec...

Immaginate di essere in un paese dell’Asia e del Pacifico. Immaginate di essere una donna. Immaginate di trovarvi di fronte a dieci uomini. Il peggiore degli scenari possibili. E questo perché, secondo uno studio pubblicato sul British medical Journal The Lancet, una rivista medica britannica, in questa parte del mondo le probabilità che uno tra quei dieci uomini abbia violentato una donna sconosciuta o che non fosse la sua compagna sono molto alte. I numeri ovviamente si moltiplicano se la violenza si scatena tra le mura domestiche.

Gli episodi degli ultimi mesi soprattutto in India, dove le vittime di strupri sono state anche bambine e turiste straniere, non fanno altro che confermare i numeri presentati dalla ricerca. Lo studio è stato condotto dal team del professor Rachel Jewkes del South Africa’s Medical Research Council con lo scopo di portare consapevolezza su un fenomeno sociale che richiede ormai delle vere e proprie misure di prevenzione.

La ricerca è stata condotta in Sud Africa e in sei altri paesi: Bangladesh, Cambogia, Cina, Indonesia, Papua New Guinea e Sri Lanka, tutte nazioni che prendono parte al programma delle Nazioni Unite “Partners for Prevention” per la prevenzione delle violenze sessuali. Il questionario e’ stato presentato come raccolta di informazioni su famiglia e salute. Le risposte sono state messe insieme da un software che ha registrato la voce degli intervistati. Nessuna domanda diretta sull’aver commesso o no la violenza, ma piuttosto interrogativi come: “Hai costretto una donna che non fosse la tua fidanzata o tua moglie ad avere un rapporto sessuale?” o ancora “Hai mai fatto sesso con una donna che fosse ubriaca o sotto effetto di sostanze stupefacenti a tal punto da non essere sotto controllo della propria volontà?”. Nessun uso della parola “stupro” e alcune domande sono state fatte anche sulla violenza sessuale su altri uomini, altra piaga molto diffusa in questi paesi.

I numeri della ricerca sono sostanzialmente questi:

L’11% degli uomini ha dichiarato di aver violentato una donna che non fosse la propria compagna.

Il 24% degli uomini ha violentato una donna che fosse eventualmente anche la propria compagna.

Tra chi ha commesso questa violenza, il 45% lo ha fatto verso più di una donna.

Il 73% degli intervistati ha dichiarato di aver violentato perché “ne aveva il diritto”.

Il 59% lo ha fatto per divertimento.

Il 38% ha commesso violenza in segno di punizione.

Il 58% degli uomini che ha violentato una donna che non fosse la propria partner ha commesso la prima violenza nell’adolescenza.

Gli intervistati che durante la propria infanzia sono stati vittime di abusi sessuali sono i più portati a commettere questo reato.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta