In commissione arriva l’emendamento salva Forza Italia

Qualcuno lo ha maliziosamente ribattezzato l’emendamento “salva Forza Italia”. La proposta di modifica è stata presentata qualche tempo fa nella commissione Affari costituzionali della Camera, dove...

Qualcuno lo ha maliziosamente ribattezzato l’emendamento “salva Forza Italia”. La proposta di modifica è stata presentata qualche tempo fa nella commissione Affari costituzionali della Camera, dove è in esame il ddl che abolisce il finanziamento pubblico ai partiti. Un documento depositato dal deputato Pdl Maurizio Bianconi – assieme a lui i colleghi Francesco Saverio Romano, Elena Centemero e Laura Ravetto – per allargare la platea dei movimenti politici che potranno beneficiare dei fondi previsti dal provvedimento. Se l’emendamento sarà approvato, avranno il diritto di accedere alle agevolazioni individuate dal governo anche i «partiti politici a cui dichiari di fare riferimento almeno la metà più uno dei candidati eletti sotto il medesimo simbolo alle più recenti elezioni per il rinnovo del Senato della Repubblica o della Camera dei deputati». Un aiuto alla nascente Forza Italia? I diretti interessati respingono qualsiasi illazione. Peraltro governo e Partito democratico hanno già dato parere positivo alla proposta (fatta salva una piccola riformulazione che estenda anche ai nuovi partiti gli obblighi di trasparenza imposti dalla norma). 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta