KahlunniaMi vendo

Mi vendo. Ho smesso di essere idealista, di mettere i valori davanti al prezzo, di emozionarmi nell’ascoltare l’inno nazionale. Ho smesso, da troppo tempo, ho smesso. Mi vendo. Non me ne frega più ...

Mi vendo. Ho smesso di essere idealista, di mettere i valori davanti al prezzo, di emozionarmi nell’ascoltare l’inno nazionale. Ho smesso, da troppo tempo, ho smesso.

Mi vendo. Non me ne frega più un tubo secco dell’Italia e della sua scialba propensione gattopardiana a fingere cambiamenti per lasciare tutto com’è.

Mi vendo nella patria del tutto e nulla, nel paese in perenne agonia tra codice giallo e codice rosso, nel paese in cui le uniche bandiere possibili sono il denaro, la paraculagine, e la passione. La vita è bella, stupenda, ma in Italia, per godertela, devi mettere il prezzo davanti al valore.

Mi vendo. Al migliore offerente mi vendo. Ah sì: l’iva la pago io.

Nella foto l’annuncio pubblicato sulla pagina fb Vito Kappa

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta