Guarda bene la bollettaNo nuke francese? Ecco la Tate genovese!

Una centrale nucleare su tre in Francia é in manutenzione. In condizioni normali, importiamo dalla Francia quasi il 20% di quanto produciamo e adesso bisogna fare da soli perché il sole d’inverno é...

Una centrale nucleare su tre in Francia é in manutenzione. In condizioni normali, importiamo dalla Francia quasi il 20% di quanto produciamo e adesso bisogna fare da soli perché il sole d’inverno é sotto le coperte, con i sostenitori dell’energia rinnovabile.

Il ministero dello Sviluppo economico ha così chiesto a Enel di rinviare la chiusura di alcune centrali nell’area del nord-ovest già destinate alla riconversione, a cominciare dallo storico impianto a carbone di Sampierdarena (GE) che doveva essere chiuso l’anno scorso per diventare la Tate Modern della Lanterna.

La riaccensione della centrale é una misura precauzionale, sollecitata dal Terna, la società che gestisce la rete e che deve garantire che domanda e offerta siano sempre in equilibrio. Sarà un intervento a termine, il tempo necessario per il riavvio delle centrali francesi.

Per la gioia dei genovesi, tutto tornerà a funzionare come in passato, ovviamente anche con l’arrivo di navi cariche di carbone sulle banchine del porto. Torneranno al lavoro i soci della compagnia “Pietro Chiesa” e si svilupperà di nuovo quel ciclo di lavoro indotto che fino alla chiusura della centrale, con una serie di servizi, garantiva comunque occupazione a questa fetta di porto a oltre duecento persone.

Ci sarà un po’ di fumo, ma solo con vento dai quadranti meridionali.

Domande: proprio quella centrale andava riavviata? E quanto ci costerà in bolletta, visto che una centrale di 65 anni ha un rendimento inesistente? Cui prodest?

www.edoardobeltrame.com

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta