Chi parla maleLotta sindacale social: la Camusso è su Twitter

Spiegare agli italiani le scelte della politica è sempre più difficile. Nello spazio tra lo zio di Bonanni e la piazza dei disoccupati e dei precari c'è un mondo intero che non capisce. Non capisc...

Spiegare agli italiani le scelte della politica è sempre più difficile. Nello spazio tra lo zio di Bonanni e la piazza dei disoccupati e dei precari c’è un mondo intero che non capisce. Non capisce nemmeno dove vanno i sindacati. E non comprendendo dove vanno, spesso non comprende nemmeno il perché di certe “chiamate” in piazza.

Non stupisce, quindi, che nel giorno in cui su giornali si sancisce la rottura tra il governo Monti e la Cgil, il segretario del primo sindacato confederale, Susanna Camusso, sbarchi su Twitter. Sarà interessante vedere come userà questo strumento.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta