Dove potrebbero nascere le centrali nucleari in Italia

Dove potrebbero nascere le centrali nucleari in Italia

Cartina alla mano vi mostriamo le ipotesi di localizzazione per gli impianti sul nostro territorio. Nella prima, le aree potenzialmente idonee per il deposito nazionale dei rifiuti radioattivi basata sull’elaborazione del gruppo di lavoro Stato-Regioni della Commissione grandi rischi del dipartimento della Protezione Civile. Queste aree potrebbero poi coincidere con l’esatta ubicazione delle centrali. Nella seconda, la mappa di pericolosità sismica del territorio nazionale. Sovrapponendo le due cartine, le uniche aree idonee sono quella a cavallo fra Lombardia e Piemonte, la zona costiera tra Toscana e Lazio e il basso Salento in provincia di Lecce. Clicca sulla cartina per ingrandire l’immagine.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta