Conflitto d’interessi? Grazie a Fazio Passera ne è uscito

Conflitto d’interessi? Grazie a Fazio Passera ne è uscito

Miracolo di Fabio Fazio. Ebbene sì, finalmente Corrado Passera ha solennemente annunciato a “Che tempo che fa” che venderà il pacchetto di stock option di Intesa Sanpaolo in suo possesso, liberandosi del conflitto d’interesse. La motivazione? «Perché me lo chiede lei», ha detto il ministro, ex numero uno di Ca de’ Sass, al conduttore. La sua ex banca ha una divisione dedicata al finanziamento delle infrastrutture su cui proprio Passera, da titolare del dicastero di via Veneto, è chiamato a decidere. Sebbene, ha detto il ministro, ci sarebbero stati degli strumenti per rendere “neutre” le azioni di Intesa in suo possesso, e nonostante gli costerà parecchio, alla fine dunque l’ex banchiere ha ceduto, per sfinimento. Una notizia non da poco in un’intervista dove Passera si è prodigato per non dire quasi nulla. Battagliero sulle liberalizzazioni contro le lobby dei farmacisti e dei tassisti: «non finisce qui», e contro l’evasione fiscale, il ministro ha mostrato invece evidente imbarazzo sulla questione del beauty contest per le frequenze televisive, anche se poi con un po’ di insistenza da parte di Fazio è riuscito a pronunciare un: «verosimilmente non tollereremo una cessione gratuita». Staremo a vedere, intanto Vespa è avvisato: lo show di Fabio Fazio e Luciana Littizzetto gli ha già rubato il secolare scettro di terza camera…

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta