Sacconi in lacrime non l’avremmo mai visto

Sacconi in lacrime non l’avremmo mai visto

Certo, Sacconi in lacrime per la deindicizzazione delle pensioni non l’avremmo mai visto, bisogna ammetterlo. La ministra del welfare Fornero ci ha regalato un tratto d’umanità nella conferenza stampa più attesa dell’anno. Basta dare uno sguardo ai social network per capire che le misure del governo sono ormai passate in secondo piano. La signora Elsa li ha stracciati tutti. E per la prima volta ha costretto il professor Monti a un passo falso mediatico. Quel “commuoviti ma correggimi” non ha retto il confronto, anzi ha stonato.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta