Idee e artePochi mezzi tante idee: questi ragazzi nigeriani ci insegnano che per fare cinema basta uno smartphone

Per gli effetti speciali basta un lenzuolo verde, per il montaggio si utilizzano programmi open source trovati su internet. Quando si ha volontà, fantasia e inventiva, allora si può fare tutto. Tanto alla distribuzione ci pensano i social

da Youtube

Non sarà Hollywood, e neppure Nollywood, eppure il nuovo cinema nigeriano passa di qui: da un gruppo di autori/attori/registi che si fanno chiamare The Critics Company.

Il loro stile è giustificato dai mezzi: niente telecamere, ma solo smartphone. Materiali di fortuna, strumenti per il montaggio presi da fonti open source, niente effetti speciali di livello, ma solo lenzuola colorate di verde dietro agli attori, per creare un chroma-key.

È un gruppo di non specialisti autodidatti che hanno deciso di dedicarsi al cinema con gli strumenti a loro disposizione. Una volta era il teatro (ebbene sì, va detto) a svolgere il ruolo del parente povero (anche se con tutta una altra, altissima e gloriosa tradizione, va detto anche questo).

Adesso, in un’epoca digitale, fatta di social e connessioni veloci, il problema della distribuzione è del tutto superato. Per fare cinema rimane soltanto quello della realizzazione, e come si vede in questi filmati ineffabili, è possibile superare anche questo.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta
Paper

Linkiesta Paper Estate 2020