OlioGuazzetto d’extravergine

Il nuovo ristorante e lounge bar inaugurato a Origgio non si fa scoraggiare dalle ombre lunghe del lockdown e consegna a casa dei suoi clienti pesce fresco, già pronto o da rifinire, per una serata da immaginare in riva al mare, stando a Milano

Basta un filo d’olio per un po’ di felicità in più? A volte sì, a volte è proprio l’aggiunta di questo ingrediente rigorosamente nostrano, prodotto da una filiera che presta attenzione a ogni singolo dettaglio, a dare una marcia in più alla cena, un sapore particolare a una pastasciutta o anche un aroma diverso a una comune torta di mele.

È questa la filosofia di Olio, ristorante, bistrot e lounge bar, inaugurato coraggiosamente ad agosto e già noto per la sua cucina di pesce, nella quale l’olio d’oliva è il trade’unions che lega tutti i piatti in un banchetto degno di una cena in riva al mare. Con la differenza che Olio è a pochi minuti da Milano, abbastanza vicino perché i milanesi lo possano raggiungere con facilità, ma abbastanza lontano per potersi circondare da serre, giardini di ulivi e orti in vasche di pietra.

Anche il pesce, che per ovvie ragioni non potrebbe mai essere a kilometro zero, vanta una qualità che solo il mercato ittico di Milano può garantire, un luogo dove, secondo la leggenda, si possono trovare i prodotti più freschi d’Italia. Oltre il mito, però, Olio si prende la responsabilità di curare anche il futuro della propria cucina e dei prodotti su cui si basa, scegliendo materia prima proveniente da pesca responsabile, stagionale, il rispetto della taglia minima.

Con queste prerogative, Olio propone pranzi e cene, ma anche degustazioni a base di pesce, di cui è presente anche una versione più semplice e leggera, immaginata per il bistrot, dove si consiglia di accompagnarla con cocktail e calici consigliati dal personale di sala.

Oggi però, tutto questo è da mettere in programma per un futuro, speriamo vicino, e nel frattempo la voglia di pesce si può soddisfare scegliendo tra il menu Olio a Casa una specialità da testare sulla propria tavola da pranzo, o perché no, sul divano.

Olio offre diverse proposte, tra i “Pronti da servire” e i “Pronti da cucinare”. I primi sono semplicemente da scaldare o da disporre sul piatto – con indicazioni degli chef, nel caso l’impiattamento non sia il vostro forte – mentre i secondi prevedono un passo in più, anche se mai nulla di complicato, operazioni come far bollire l’acqua o miscelare i prodotti consegnati in una padella a fuoco medio.

Infine ai piatti scelti si può aggiungere – e come dire di no – un dessert  come la mousse al fondente 68% con caramello e popcorn caramellato o la Bavarese alla castagna, cachi e ricotta fresca di pecora.

Che scegliere?

A noi piace sperimentare, ma anche viziarci un po’, per cui consigliamo un mix, tra piatti da servire e da cucinare, come una degustazione di crudi, a base di gambero rosso, mazzancolla, scampo, capasanta, tartare di tonno rosso e sashimi di ricciola – naturalmente da servire – abbinata a un Guazzetto di pesci, molluschi e crostacei con brodetto di mare e fregola – da cucinare, ma basta una padella e poco altro.

A consegnarvi il menu scelto saranno i ragazzi della brigata, che per l’occasione abbandonano i grembiuli e si trasformano in perfetti driver.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta

Linkiesta ForecastÈ arrivato Linkiesta Forecast + New York Times

Il nuovo super magazine Linkiesta Forecast, in collaborazione con il New York Times, è pronto.

Duecentoquaranta pagine sugli Scenari 2021, le tendenze, l’agenda globale della nuova èra post Covid.

Con interventi di Premi Nobel, di dissidenti, di campioni dello sport, di imprenditori, di artisti, di stilisti, di ambientalisti e delle firme de Linkiesta e del New York Times.

Un progetto straordinario de Linkiesta che si aggiunge al Paper, a K, ad Europea, a Gastronomika, ma reso ancora più eccezionale dalla partecipazione del New York Times, in esclusiva per l’Italia.

Prenotatelo adesso, sarà spedito con posta tracciata a partire dal 7 gennaio (al costo di 5 euro per l’invio), e si troverà anche nelle edicole di Milano e Roma e nelle migliori librerie indipendenti di tutta Italia (seguirà elenco).

10 a copia