Midterm americaneRepubblicani verso la maggioranza alla Camera, testa a testa al Senato

In corso lo spoglio dei voti per il rinnovo del Congresso degli Stati Uniti. L’ondata rossa del Grand Old Party, prevista dai sondaggi, per ora non si vede. La speaker Nancy Pelosi è stata rieletta in California, confermata Alexandria Ocasio-Cortez

(La Presse)

A poche ore dalla chiusura dei seggi per le elezioni di midterm, le elezioni di metà mandato americane, i Repubblicani avanzano lentamente verso la conquista della Camera mentre il Senato resta in bilico, appeso a sfide ancora testa a testa. Per ora, però, scrive il New York Times, non si è materializzata quell’ondata rossa in cui sperava il Grand Old Party e i democratici sembrano aver evitato almeno la catastrofe.

Secondo gli ultimi dati aggiornati, il Repubblicani hanno guadagnato sei seggi alla Camera, mentre al Senato alta è parità con 46 a 46 e otto Stati ancora da assegnare.

I seggi più contesi, che potrebbero più facilmente passare da un partito all’altro, erano: Pennsylvania, Arizona, Wisconsin, Georgia, Nevada.

Il democratico John Fetterman ha battuto il repubblicano Mehmet Oz in Pennsylvania, conquistando un seggio in Senato.

A tenere tutti sul filo del rasoio, è la sfida della Georgia, dove nessun candidato avrebbe ottenuto la maggioranza assoluta dei voti richiesta dalla legge e dove sarà quindi forse necessario andare al ballottaggio.

Con queste elezioni si scelgono anche 36 su 50 governatori. Ron DeSantis, governatore uscente e possibile candidato presidente degli Usa alle prossime primarie dei Repubblicani, dovrebbe riconfermarsi alla guida della Florida, battendo il lo sfidante Democratico Charlie Crist. Il repubblicano Greg Abbott, tra i papabili per la Casa Bianca, è confermato governatore del Texas. Mentre il democratico Gavin Newsom è confermato governatore della California.

Rieletta, nell’11esimo distretto elettorale della California, la speaker della Camera, Nancy Pelosi . Rieletto anche il leader dei repubblicani alla Camera Kevin McCarthy. Confermata a New York la rappresentante democratica alla Camera Alexandria Ocasio-Cortez.