Camillo di Christian RoccaBye-bye Barry

Il leader democratico al Senato, Harry Reid, ha annunciato che il Senato non voterà il testo di riforma sanitaria voluto da Obama prima delle ferie d’agosto. I democratici, va ricordato, non solo hanno la maggioranza, ma hanno addirittura 60 voti, con cui poter eventualmente superare l’ostruzioniano della minoranza. Per Obama è una batosta immane. Resto convinto, oltre che della necessita di una riforma, che alla fine ce la farà. Se mi sbagliassi, sarebbero guai per Barry O.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter