FuoriserieRuby è mamma. Ma a noi che ce frega?

E alla fine è diventata mamma. Chi? Ruby, è chiaro. La protagonista della commedia delle commedie all'italiana che mischia politica, sesso, favori e che incrina rapporti internazionali (la famosa n...

E alla fine è diventata mamma. Chi? Ruby, è chiaro. La protagonista della commedia delle commedie all’italiana che mischia politica, sesso, favori e che incrina rapporti internazionali (la famosa nipote di Mubarak) è diventata mamma. Ma a noi, che ce ‘mporta? Assolutamente nulla. Ma per i media italiani non è cosi. La notizia di Ruby c’è da tutte le parti: sui giornali online, sui telegiornali e addirittura nelle notizie principali di Televideo. Eccola la escort minorenne di Berlusconi ormai essere una vera e propria starlette televisiva presa di mira dai fotografi e dai giornalisti di tutta Italia. Se dalle riviste di gossip mi aspetto una reazione del genere, mi lascia totalmente stupefatta l’articolo di Repubblica. Oltre a riportare i commenti del compagno di Ruby Rubacuori, come del resto fa il Corriere della Sera (e ribadisco, ma a noi che ce frega??), e far sfoggio di una galleria di immagini della bella neomamma, il pezzo del giornale di Ezio Mauro sfoggia una chiusa quanto mai ridicola:

“Per depistare i giornalisti e alimentare un piccolo giallo, il compagno di Ruby Rubacuori aveva dichiarato che il parto sarebbe stato praticato in una clinica di Milano, ma Repubblica aveva scritto che la giovane era invece ricoverata nel reparto ginecologia di Sampierdarena anche se l’intero staff della direzione sanitaria aveva alzato una cortina di protezione intorno all’ospedale”.

Ah sì, come Repubblica aveva scritto. Super scoop, davvero. Complimenti!

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta