Mompracem – Il mondo è tutto ciò che accadeGrande Coalizione: perché in Germania sa di trasparenza e in Italia di inciucio?

Germania: chi sia lo sfidante socialdemocratico della Merkel alle elezioni dell'anno prossimo, l'ex ministro delle Finanze Peer Steinbrück, lo abbiamo raccontato appena saputo della sua nomina poch...

Germania: chi sia lo sfidante socialdemocratico della Merkel alle elezioni dell’anno prossimo, l’ex ministro delle Finanze Peer Steinbrück, lo abbiamo raccontato appena saputo della sua nomina pochi giorni fa.

Italia: Della voglia di un Monti bis, e di quella implicita di grande coalizione, ne scrive oggi Max Gallo che riporta anche la frase di Ugo Magri sulla Stampa: «È sufficiente che nelle elezioni dell’aprile 2013 nessuno ottenga la maggioranza assoluta dei seggi».

Grande coalizione: Le affinità elettive fra Roma e Berlino sembrano diventare comunità di destino. Kurst Kister è il capo redattore del politico della Suddeutsche Zeitung. E, ripreso dal blog Alphaville del Financial Times, spiega che la coalizione fra Spd, Verdi e liberali del Fdp di cui molti parlano di questi giorni, non ha molte prospettive, dato che la Fdp è in uno stato desolante. La soluzione è un’altra: «La prospettiva più probabile è la Grande Coalizione che abbiamo avuto 2005-2009, con la Merkel come Cancelliera e Steinbrück come ministro delle finanze».

Certo, magari da loro sarà fatta in maniera chiara e trasparente, da noi si rischia il gioco sottobanco, ma al massimo possiamo condividere moneta e destino, non piano politico e moralità. 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta