Fuoriserie“La prima volta… fallo con Obama”: lo spot della girl d’America, Lena Dunham

L’ultima è Lena Dunham, la girl d’America. Di recente ha rilasciato in Rete un video nella quale racconta la sua prima volta con Obama. Suvvia, non fate i maliziosi. Parla del voto, ovviamente. Ma ...

L’ultima è Lena Dunham, la girl d’America. Di recente ha rilasciato in Rete un video nella quale racconta la sua prima volta con Obama. Suvvia, non fate i maliziosi. Parla del voto, ovviamente. Ma infarcendo tutto il minuto a sua disposizione con una serie di doppi sensi (“prima ero una ragazzina, poi sono diventata una donna”, “la prima volta deve essere con la persona giusta”) in perfetto stile Girls, la serie che le ha dato fama e gloria. Perché di Girls (che in Italia è arrivato su Mtv) lei, classe 1986, non è solo la protagonista assoluta, ma anche la creatrice.

Lo spot ha ovviamente causato subito i primi dissapori, da parte dei conservatori. In prima linea Lauren Thompson, di Media Research Center (un osservatorio sui media in Old Great Party style), che ha definito lo spot della Dunham “inadeguato, perché è una sessualizzazione del processo elettorale”.

Chi ha visto Girls sa che il video non poteva essere girato in altro modo: è il marchio di fabbrica di questa giovane attrice e filmmaker, una che non ha paura di osare, che non si crea problemi a utilizzare il suo corpo (che, va detto, non rispetta i canoni delle bellone che la televisione è solita propinarci) per far passare un concetto. Lo spot di Lena è diretto e rivolto a un target ben preciso: le nuove votanti d’America, le giovani leve che per la prima volta questo martedì entreranno in un seggio elettorale.

 https://www.youtube.com/embed/o6G3nwhPuR4/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

Tutte le donne del presidente

Lena si unisce così alle tante star del piccolo schermo che hanno appoggiato la campagna di Obama, allungando la lista di tutte le donne schierate a favore del primo presidente nero della storia degli States. Nello spot “Women for Obama”, infatti compaiono molte attrici che hanno popolato l’immaginario seriale in questi anni.

Ecco chi:

Da sinistra Eva Longoria (Desperate Housewives), Jane Lynch (Glee) e Ashley Judd (Missing)

Da sinistra Olivia Wilde (Dr. House), Julianna Margulies (The Good Wife) e Kerry Washington (Scandal)

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta