Blog Notes di MartaA Milano martedì 15 gennaio: tra cinema e marionette allo Spazio Oberdan

Un documentario che parte dalle nuove competenze dei giovani formati all'Istituto Sperimentale per la cinematografia e la televisione Albe Steiner, per raccontare l'arte ormai esperta di una delle ...

Un documentario che parte dalle nuove competenze dei giovani formati all’Istituto Sperimentale per la cinematografia e la televisione Albe Steiner, per raccontare l’arte ormai esperta di una delle più antiche compagnie marionettistiche italiane, la Carlo Colla & Figli: domani, martedì 15 gennaio alle 21 allo Spazio Oberdan, viale Vittorio Veneto 2, si vedranno all’opera i componenti della storica, esiste da quasi tre secoli, e sempre in grado di rinnovarsi Compagnia alle prese con la preparazione del balletto di Stravinskij “Il bacio della Fata”: si costruisce la marionetta da zero, compresi abiti, pettinatura, oltre alla scenografia e gli ambienti. Si prova, ovvero si decidono i movimenti delle marionette e intanto si recitano le varie parti, senza dimenticare gi arraggiamenti musicali, che negli spettacoli dei Colla sono sempre realizzati ah hoc.

Insomma, un documentario che si concentra, grazie all’impegno dei giovani allievi, su una delle numerose produzioni della Compagnia marionettistica per ritrarne l’intero modo di lavorare. Attraverso le immagini è anche possibile capire quanto sia superficiale il pregiudizio per cui quest’arte sarebbe un linguaggio solo per bambini, e quanto invece sia patrimonio della nostra cultura.

Oltre al regista del documentario, Giulio Ciarambino, alla serata saranno presenti Guido Podestà, presidente della Provincia di Milano, Novo Umberto Maerna, Vice Presidente e Assessore alla Cultura, Giacomo Merlo, preside dell’ITSOS Steiner, il Presdente dell’Associazione Grupporiani Piero Corbella e Eugenio Monti Colla, il direttore artistico cella Compagnia Carlo Colla & Figli.

info. Viale Vittorio Veneto 2, ore 21, www.provincia.milano.it, 02-77402807/6302

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta