Cresce il costo del lavoro, ma va più in tasse che in salario

Cresce il costo del lavoro, ma va più in tasse che in salario

Il costo del lavoro in Europa sale. Nel terzo trimestre: più 2,6% rispetto al 2010 (2,9% nell’industria, 2,2% nelle costruzioni e il 2,6% nel terziario). Solo l’Irlanda ha segno meno. Ma a crescere non è tanto il salario, quanto la componente di tasse e contributi: in Italia, rispettivamente, l’1,9% contro il 2,9%. I dati nella nostra infografica (fonte Eurostat).

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter