Quanto dura il governo Monti? Un dibattito alla Boskov

Quanto dura il governo Monti? Un dibattito alla Boskov

Sarebbe bello concentrarsi ogni giorno sulla “boiata” che quotidianamente tiene banco nel dibattito politico italiano. Linkiesta dovrebbe farlo ogni giorno. Spesso, per amor di patria, fa finta di nulla, si volta dall’altra parte. Stavolta la risata che scoppia è talmente fragorosa da non potersi esimere. Il dibattito, oggi, manco a farlo apposta, lo apre il principe dell’onomatopea, il re del dito medio, dei monosillabi privi di senso: lui, Umberto Bossi che sentenzia: «Il governo Monti non durerà». Oh cielo, una di quelle dichiarazioni che squassano i mercati, che fanno tremare l’Europa. Indubbiamente la notizia del giorno. E in questo pomeriggio surreale Silvio Berlusconi veste i panni del giardiniere Chance: «Saranno i fatti a dire se il governo Monti durerà». E noi torniamo con la memoria al caro vecchio Boskov: “Rigore è quando arbitro fischia”. Oggi Vujadin dovrebbe fare quantomeno il presidente della Camera.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta