Ema, Milano perde al sorteggio, vince Amsterdam

Al terzo turno il capoluogo lombardo e la capitale olandese avevano ottenuto 13 voti a testa. Milano era stata in testa sia nel primo che nel secondo turno, al terzo era stato pareggio con la capitale olandese. Secondo alcune stime l’indotto generato sarebbe di 1,5 miliardi di euro all’anno

Milano ha perso al sorteggio contro Amsterdam la gara per l’assegnazione della sede dell’Ema, l’Agenzia europea del farmaco, che dopo la Brexit sarà spostata da Londra. La sconfitta è arrivata dopo che al terzo turno erano arrivate pari Milano e Amsterdam, con 13 voti ciascuna.

Il capologuogo lombardo si era posizionato al primo posto al primo turno, quando aveva totalizzato 25 voti, contro i 20 sia di Amsterdam che di Copenaghen. Con queste due città Milano si era confrontata al secondo turno, anche in quel caso posizionandosi al primo posto, con 12 voti contro i 9 di Amsterdam. Fuori invece Bratislava, che al primo turno avrebbe ottenuto solo 15 voti.

Al primo turno ogni Paese aveva tre voti: il primo dal valore di tre punti, un secondo da due e un terzo da un solo punto. Nel secondo e terzo turno ogni Paese aveva a disposizione un voto.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta