Cosa guardare sui mercati, l’osservatorio globale per febbraio

Nel mercato Usa indicazione importante è l’allineamento dei mercati al rialzo dei tassi (sempre più attesi), mentre a livello globale scende l’indice di sorpresa

Sono tre le misure da osservare sui mercati. Al primo posto, il comportamento dei mercati nei confronti delle prospettive di un aumento dei tassi di interesse da parte della Fed. Rispetto agli ultimi tempi l’atteggiamento è cambiato e mostra di contare su una crescita dei tassi più netta. A incidere su questa modifica di orientamento è l’inflazione in aumento, che prima o poi costringerà la Fed a misure più energiche.

Allo stesso tempo, sono interessanti anche altri due parametri (illustrati con grafici esaustivi): quello dell’“effetto sorpresa”, che mostra quanto l’economia faccia meglio rispetto alle aspettative – e in questo caso illustra una particolare incertezza sui mercati delle economie sviluppate; e quello ormai famigerato dello spread tra rendimenti di Btp e Bund, sempre pronto a schizzare e al quale il nuovo (qualsiasi sia) governo dovrà per forza prestare molta attenzione.

Continua a leggere su Moneyfarm

È cambiato il comportamento dei mercati nei confronti delle prospettive di un aumento dei tassi di interesse da parte della Fed

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta