Cottarelli convocato al Quirinale. C’è l’accordo per il Governo Lega Cinque Stelle

Carlo Cottarelli ha rimesso l’incarico. «Ci sono tutte le condizioni per un governo politico M5S Lega». Hanno affermato Luigi Di Maio e Matteo Salvini in una nota congiunta.

Carlo Cottarelli ha rinunciato all’incarico di presidente del Consiglio, in vista della formazione del nuovo governo Lega-5S.

“Negli ultimi giorni si è concretizzata la prospettiva di un Governo politico. Non risulta quindi necessaria la formazione di un Governo tecnico” ha dichiarato Cottarelli, all’uscita dal colloquio con il presidente della Repubblica. E ha aggiunto che la “formazione di un Governo politico è la soluzione migliore” per il Paese.

In un comunicato, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha espresso un ringraziamento a Cottarelli “per la serietà, e il senso delle Istituzioni nell’espletamento del mandato assegnatogli”.

Giuseppe Conte, che aveva fatto in precedenza il tentativo di formare il governo, è stato convocato al Quirinale per le 21.

Stando alle dichiarazioni del pomeriggio di Luigi Di Maio e Matteo Salvini il Governo Conte vedrà la luce. «Ci sono tutte le condizioni per un governo politico M5S Lega» hanno affermato in una mota cingiunta i due leader. Giorgia Meloni ha dichiarato: «Ci asterremo sulla fiducia. Il M5s non ci ha voluto».

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta