A dieci anni dalla crisi l’Italia è vulnerabile a ogni recessione e rischia di pagarla cara

Mario Seminerio ci spiega perché dopo dieci anni dal crollo di Lehman Brothers la sicurezza dei mercati finanziari è relativa. Servirebbero regolatori smart e soprattutto meno vittimismo, patologico in Italia

Oli Scarff/Getty Images

Investment manager e commentatore economico dal suo celebre blog (phastidio.net) e dai microfoni di Radio24 (con Oscar Giannino e Carlo Alberto Carnevale Maffè ai Conti della Belva), Mario Seminerio ammonisce il mondo post crisi. La sicurezza che abbiamo raggiunto è molto relativa, il sistema è stato solo apparentemente irrobustito e oggi gli intermediari finanziari sono ancor più too big to fail. Gli organismi comunitari si sono fatti bastare aggiustamenti qualitativamente scadenti: servono regolatori smart e meno vittimismo, cosa che i governi italiani degli ultimi dieci anni non ci hanno risparmiato.

Continua a leggere su Moneyfarm

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta