Tragedie finanziarieCosa succede se l’Italia abbandona l’euro

È la seconda moneta più importante del mondo, sia come riserva delle banche centrali che come mezzo utilizzato negli scambi internazionali. Lasciarla avrebbe conseguenze fondamentali

E se l’Italia uscisse dall’euro? Cosa succederebbe?

A queste domande risponde Paolo Manasse, Professore di macroeconomia e di politica economica all’Università di Bologna, in un capitolo del libro di Carlo Stagnaro, “Cosa succede se usciamo dall’euro?

Prima di tutto, sottolinea il professore nel suo contributo, bisogna capire che l’euro è una delle monete più importanti a livello di scambi internazionali. È la seconda valuta di riserva delle banche centrali del mondo, è la seconda valuta più usata nel commercio internazionale, è una delle più utili e importanti.

E allora, cosa succede a chi decidesse di abbandonarla? Quali sarebbero gli impatti?

Le risposte sono tutte su questo articolo di Risparmiamocelo!

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta