Mini guida per i risparmiatori nel 2019

Le obbligazioni sono un ottimo modo per investire in modo sicuro e remunerativo. Ma attenzione: quando si tratta di finanza, un margine di rischio c’è sempre. Ecco come scongiurare complicazioni e acquistare in modo mirato

Photo by rawpixel on Unsplash

Anche nel 2019, le obbligazioni, o bond, continueranno a riscuotere molto successo tra i risparmiatori. Come mai? Perché si tratta di strumenti di credito facili da usare e anche relativamente sicuri. In parole povere, quando si acquista un’obbligazione è come se si facesse un prestito, che consente di guadagnare sugli interessi che questo matura nel tempo.

Così se investo 100 euro nei bond di una banca, di una società o di un Paese con un tasso al 2% annuo, alla fine dell’anno avrò 2 euro in più per aver prestato i miei soldi, e così via. Semplice, no? Però bisogna stare attenti, perché come per ogni operazione di investimento, anche le obbligazioni non sono mai sicure al cento per cento.

Continua a leggere su Moneyfarm

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta