PrevidenzaTfr, la guida definitiva sul grande dilemma: azienda o pensione?

Il Tfr è un tesoretto importante che, lasciato in azienda o destinato alla previdenza integrativa, può variare di valore. Ecco come scegliere

Photo by Camylla Battani on Unsplash

Al momento dell’assunzione è necessario decidere cosa fare del proprio Tfr (Trattamento di fine rapporto): lasciarlo in azienda o destinarlo alla previdenza integrativa? Per poter scegliere nel modo migliore è necessario valutare le proprie esigenze, le prospettive di carriera, la differenza degli aspetti fiscali applicabili e le tutele previste.

Oltre ad una valutazione “sulla carta”, a volte un esempio concreto o una proiezione delle conseguenze possono aiutare a compiere una scelta più consapevole.

Propensione propone l’esempio concreto della destinazione del Tfr alla previdenza integrativa. Continua a leggere.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta