Politica in luttoÈ morta Jole Santelli, presidente della Calabria

La governatrice lottava da tempo contro un cancro. Ha avuto un malore nella sua casa di Cosenza. Cordoglio da tutto il mondo politico

Jole Santelli, presidente della Regione Calabria, è morta nella notte nella sua abitazione di Cosenza. La governatrice lottava da tempo contro un cancro e le sue condizioni sarebbero peggiorate negli ultimi giorni. La notizia è stata confermata dal sindaco di Cosenza Mario Occhiuto a da persone a lei vicine. Secondo quanto si è appreso, avrebbe avuto un malore.

La notizia ha lasciato esterrefatti sia il mondo politico calabrese e sia nazionale. Era stata proprio la governatrice qualche settimana fa a smentire le voci su un presunto aggravamento della malattia, bollandole come «cattiverie» e a riprova aveva tenuto a presenziare a diversi appuntamenti di campagna elettorale in tutta la regione.

Santelli, di Forza Italia e fedelissima di Silvio Berlusconi, alle elezioni del 26 gennaio 2020, sostenuta da una coalizione di centrodestra, aveva vinto il confronto con l’imprenditore Pippo Callipo del centrosinistra, conquistando il 55,29% dei consensi dei calabresi e diventando la prima donna governatrice della Calabria.

Prima di diventare presidente della Regione, era stata deputata. La prima elezione alla Camera nel 2001. Nella sua carriera politica è stata sottosegretaria al ministero della Giustizia dal 2001 al 2006 nei governi Berlusconi, e sottosegretaria al ministero del Lavoro e delle politiche sociali da maggio a dicembre 2013 nel governo Letta. Laureata all’Università La Sapienza di Roma, era iscritta a Forza Italia dal 1994.

 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta