Buone notizieAnche il vaccino di Moderna è pronto ed è efficace al 94,5%

Secondo quanto ha dichiarato la biotech americana, entro l’anno saranno disponibili 20 milioni di dosi (ma solo per il mercato statunitense). Per il 2021 se ne preparano tra i 500 milioni e il miliardo

AP Photo/Hans Pennink, File

Dopo Pfizer, ecco che anche Moderna è arrivata al traguardo. L’annuncio della biotech del Massachussetts, tra le prime ad avere iniziato le ricerche e le sperimentazioni per un vaccino contro il coronavirus, fanno ben sperare. L’efficacia garantita dal farmaco, spiegano, è del 94,5%.

L’azienda, che ha beneficiato da parte del governo americano di un finanziamento di 2,4 miliardi di dollari, inserito nel quadro dell’operazione Warp Speed, deve ancora rendere pubblici i dati specifici del farmaco (quale tipo di protezione offre, quale efficacia ha per li anziani), ma chiederà all’agenzia federale Food and Drug Administration l’approvazione di emergenza.

In ogni caso, entro la fine del 2020 saranno pronti 20 milioni di dosi, destinati al mercato americano. Per il resto del mondo si dovrà aspettare il 2021, quando verranno distribuiti tra 500 milioni fino a un miliardo di dosi. Il prezzo si aggira intorno ai 25 dollari, in cui è compreso un margine di profitto (altre aziende avevano annunciato, invece, che avrebbero venduto a prezzo di costo).

Come il vaccino elaborato da Pfizer e BioNtech, anche quello di Moderna utilizza il metodo dell’Rna messaggero, cioè attraverso l’utilizzo di un gene sintetico che spinge le cellule a produrre la proteina spike, l’aggancio con cui il coronavirus riesce a penetrare nelle cellule, favorendo la reazione istruita delle difese immunitarie.
Ma a differenza del vaccino della Pfizer, le cui fiale devono essere mantenute e trasportate a temperature bassissime, quello di Moderna riesce a mantenersi a temperatura da frigorifero (tra i 2 e gli 8 gradi) per 30 giorni e a meno 20 gradi per sei mesi. Fuori dal frigorifero, può restare 12 ore a temperatura ambiente.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta