Sapore di MareLa moda delle proposte gastronomiche pieds dans l’eau

Scegliere il pesce direttamente da una bancarella in riva al mare, imparare a cucinare la piadina secondo la ricetta autentica, affiancare lo chef in una giornata di lavoro, salire in barca e buttare le reti insieme ai pescatori. Sono solo alcune delle attività che si possono svolgere durante una vacanza al mare, da veri buongustai

In principio era l’aperitivo. Una cosa spontanea, quattro bottiglie di birra belle fresche portate nello zaino, che passavano di mano in mano. Poi le spiagge si sono attrezzate e i bar in riva al mare hanno colorato di arancione gli ombrelloni, rifornendo di bicchieri di spritz i bagnanti. Così anche i ristoranti in riva al mare si sono fatti sempre più ricercati e attenti, con un’offerta gastronomica sempre più ricca e accurata. Insomma, il binomio cibo-mare è diventato con il tempo un connubio indissolubile. Tanto che, accanto alle partite di beach volley e ai corsi di kitesurfing, hanno iniziato a prendere piede attività appositamente studiate per gastrofili marittimi. A fare propria questa tendenza sono prima di tutto gli hotel. Quelli del Gruppo Batani sulla Riviera Romagnola, propongono cene, aperitivi e merende in spiaggia: affacciato sulla iconica spiaggia del Grand Hotel di Rimini, il ristorante “La Dolce vita al Mare” realizza piatti gourmet da gustare anche direttamente sotto l’ombrellone, mentre il Grand Hotel Da Vinci a Cesenatico propone colazioni, pranzi e aperitivi pieds dans l’eau, ma non basta a soddisfare la voglia di mare gourmet.

A Cesenatico, mercato del pesce a cinque stelle e scuola di piadina
Ogni venerdì l’elegante spiaggia del Grand Hotel da Vinci si trasforma: il suo “La spiaggia Beach & Restaurant” diventa teatro di un inaspettato quanto divertente fish market, una vera e propria celebrazione del pesce dell’Adriatico. Sullo sfondo della sabbia finissima e dei raffinati ombrelloni le bancarelle di pesce freschissimo danno modo agli ospiti di scegliere gli ingredienti, tutti nostrani e selezionati personalmente dallo chef nei mercati della zona, per comporre ciascuno il proprio menu. Sarà lo stesso Executive Chef a consigliare il modo migliore per assaporare ogni prodotto, che verrà mondato e sfilettato davanti agli occhi dei partecipanti. Aragoste, ostriche, tonno, pesce spada, branzini, orate sono solo alcune delle tante varietà appena pescate che diventano protagoniste di questa cena. A completare la proposta, un menu a base di pesce e a chiudere le dolci tentazioni della pasticceria.


Ancora a Cesenatico, lezioni pensate per piccoli Buongustai: nei Ricci Hotels i piccoli possono andare a lezione di piadina romagnola, a un passo dalla spiaggia. I family resort, da sempre attentissimi alle esigenze dei piccoli ospiti, sono pronti a coinvolgere i bambini in giochi e sfide per impastare il prodotto simbolo della gastronomia romagnola, procedendo rigorosamente secondo la ricetta autentica. Sono gli Chef dei ristoranti dei Ricci Hotels a insegnare ai piccoli a mettere insieme farina di frumento, strutto, sale, acqua, agenti lievitanti e olio extravergine d’oliva, per poi stendere la pasta con il matterello, cuocere, farcire…e alla fine del lavoro, non resta che assaporare le piadine.

Una giornata da chef in Calabria
Nel cuore della Costa Ionica della Calabria, a pochi passi dall’area marina protetta di Isola Caporizzuto, il Praia Art Resort, affiliato a Condé Nast Johansens, propone ai sui ospiti un’esperienza per veri appassionati di cucina. Si inizia, all’arrivo, con un aperitivo di benvenuto: un cocktail con i prodotti tipici calabresi. Durante il soggiorno, gli ospiti potranno andare a fare la spesa con lo Chef Nicola Annunziata: con il transfer organizzato si raggiungerà il porto di Le Castella e nelle varie botteghe alimentari del luogo si potranno scoprire e acquistare le materie prime e il cibo fresco che serviranno poi per la preparazione dei piatti durante una lezione di cucina. Lo chef vi spiegherà nei vari assaggi le tradizioni e la storia della cucina locale, gli abbinamenti, i sapori mentre si avrà modo di ammirare le bellezze, le architetture, la natura del posto. Terminata la spesa, il transfer riporterà gli ospiti al Resort. Qui, nelle cucine dell’hotel, lo chef inizierà la lezione, al termine della quale i partecipanti potranno assaggiare quanto preparato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Praia Art Resort (@praiaartresort)


Pescatori per un giorno
Un’occasione per vivere a pieno il mare cristallino della Sardegna è quella proposta dall’Hotel Lucrezia, a sua volta affiliato a Condé Nast Johansens: una giornata da trascorrere in compagnia dei pescatori e con la loro guida, a bordo di un vero peschereccio. Ci si potrà dedicare alla pesca d’altura oppure alla pesca lungo costa, sempre con la possibilità di pranzo a bordo. Un modo per conoscere a fondo un mestiere antico, potendo al contempo godere delle bellezze del Sinis.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter