Gira la ruotaLo zodiaco nel piatto, segno per segno

Il goloso, il perfezionista, l’equilibrato, l’intraprendente, il carismatico: il carattere di ciascuno di noi si ritrova anche nelle scelte che facciamo a tavola. Siamo andati alla scoperta del lato gastronomico delle stelle

Foto Unsplash

Inizia un nuovo anno e anche quelli che di solito non ci credono si ricordano del loro segno zodiacale in questi giorni e danno un’occhiata all’oroscopo. È il momento per scoprire il lato gourmet di ogni segno, e trovare il piatto preferito di ciascuno.

Ariete
Impulsivo, dinamico, caparbio e diretto, deve avere sempre tutto sotto controllo, ma sempre con grande eleganza. Ama il bello in tutte le sue forme, e ricerca anche il buono. Non sempre è facile avere a che fare con un Ariete, ma al momento di cenare anche le tensioni si appianano. L’Ariete è sicuramente una buona forchetta: il suo piatto ideale sono le paste ripiene, ravioli e tortellini, ma potrebbe cedere anche davanti alla tentazione di un coccio di frutti di mare, con una punta di peperoncino.

Toro
Una roccia. Ostinato e instancabile, sempre attento a ponderare le sue azioni prima di metterle in pratica. Chi gli sta intorno sa che può fare affidamento su di lui. La potenza è la sua qualità, e la ricerca anche in tavola: per farlo felice ci vuole una bella tavolata, tanti amici, un bicchiere di rosso sincero e un piatto di tagliatelle fatte in casa condite con un buon ragù, meglio se di cinghiale.

Gemelli
Non fidatevi di chi vi dice che i Gemelli si accontentano di quello che c’è in tavola, presi come sono dalle loro occupazioni intellettuali. Curiosi, brillanti, irrequieti, esuberanti, i Gemelli amano assaggiare, soprattutto incontrare nuovi sapori in posti nuovi. Ma poi tornano sempre a casa, e il loro ideale gastronomico è una piadina con il crudo, quello buono, accompagnata da un bicchiere di vino, preferibilmente frizzante. Come loro.

Cancro
Il loro guscio custodisce una grande sensibilità, e anche un’indole talvolta un po’ lunatica. Non vogliono ricercatezze, sono attenti nel fare la spesa a scegliere cose sane e che costino il giusto. Troppo pigri? Forse. Golosi? Spesso sì. Amano i piatti concreti, ma è davanti a un dolce che si sciolgono: una fetta di panettone, una porzione di panna cotta, un tramisù o un bignè con la crema sono una coccola perfetta per loro.

Leone
È un re nato. Regale, solare, generoso, tenace, orgoglioso, sicuro di sé, capace di dare sicurezza a chi gli sta intorno. Il Leone ha il carisma del leader e ama riunire intorno a sé tavolate allegre e festose. Gli piace mangiare e il suo cibo deve essere nobile come lui: ostriche, foie gras e tartufi per il re, possibilmente annaffiati da una coppa di champagne.

Vergine
Sempre alla ricerca della perfezione, vuole sempre il meglio, anche quando si tratta di mangiare. Ingredienti di qualità, tecnica impeccabile, cotture perfette, il giusto equilibrio tra buono e sano, ma senza inutili fronzoli e ricercatezze. Una tagliata di tonno o, se carnivori, una fiorentina, con un contorno di misticanza, sono la proposta giusta per loro, purché cucinati in modo impeccabile.

Bilancia
Sono socievoli e creativi, amano l’equilibrio e la giustizia, sanno lavorare di diplomazia e sanno essere un legante tra persone diverse. Una torta diplomatica è simbolica della loro essenza, ma in generale i dolci sanno conquistarli: da un semplice tiramisù a un dessert all’avanguardia, con attenzione all’armonia dei sapori e delle forme. Devono essere fatti bene per soddisfare la necessità innata di perfezione di questo segno.

Scorpione
Carismatico e seduttore, affascinante e indomito, cerca nel piatto la perfezione abbinata alla novità. Ama il cibo esotico, gli piace sperimentare, non si lascia intimidire da sapori mai assaggiati. Quando cucina lui sa miscelare spezie e condimenti, aromi e ingredienti anche insoliti. Ma se volete invitare a cena uno Scorpione, puntate sul sushi: andate sul sicuro.

Sagittario
Istinto e razionalità insieme. Voglia di avventura e passione per i viaggi, ma anche amore per lo sport e per uno stile di vita sano. Il Sagittario sa che una dieta equilibrata è la chiave per il benessere, ma contemporaneamente vuole appagare il suo appetito e scoprire il mondo anche attraverso il suo sapore. Il piatto più buono è quello assaggiato in viaggio, con una predilezione per il gusto mediterraneo. Un cous cous speziato e saporito saprà ingolosirlo.

Capricorno
Ha un carattere difficile. Ostinato e fiero, a tratti duro, tanto da poter sembrare intrattabile. Sincero e concreto, ama la tradizione in tavola, senza fronzoli eccessivi, predilige le porzioni generose e i sapori netti. I suoi sapori sono quelli della tradizione regionale italiana, soprattutto quella di terra. Una carbonara, fatta a regola d’arte, saprà ammorbidire le sue asprezze.

Acquario
Gli piace tutto, o quasi, e comunque non rifiuta mai un assaggio. In cucina le sue caratteristiche emergono a pieno: la curiosità, la creatività, la sua libertà di pensiero, la sua capacità di sognare diventano voglia di sperimentare, di accostare ingredienti diversi, di sperimentare nuovi sapori. Entusiasta, ama mettere le mani in pasta e cucinare: far felici gli altri è per lui una gioia, e una gioia è anche chiacchierare a tavola. E dopo un assaggio curioso è sempre bello tornare a un sapore sicuro e generoso. Offritegli una pizza: per lui è una tela su cui riversare le sue visioni gastronomiche.

Pesci
Per loro il cibo è un’emozione, come del resto tutta la vita. Irrazionali, a volte mutevoli, perfino instabili, sono generosi e altruisti, capaci di amare e di farsi amare. E sono golosi: di cose buone e saporite, come un tagliere di affettati o una grigliata mista di carni, ma soprattutto di dolci, dalla semplice crostata con la crema a un assortimento di pasticcini. Se siete a passeggio con un Pesci, portatelo in una pasticceria e lo farete sicuramente felice.