Dalla terra al bicchiereIl futuro sostenibile della Franciacorta

Durante il convegno tenuto ad Adro (Bs) il 28 Marzo è stato presentato il primo rapporto di attività tecnica “La Franciacorta tra ricerca e sviluppo”

Foto da Franciacorta

Si è tenuto il 28 Marzo presso la cantina Villa Crespia ad Adro (Bs) il convegno organizzato dal Consorzio Franciacorta per presentare il primo Rapporto di Attività Tecnica, “La Franciacorta tra ricerca e sviluppo”: pubblicazione che ha visto il forte contributo dei membri del Comitato Tecnico, coordinati dal Gruppo di Lavoro e dall’Ufficio Ricerca&Sviluppo. Tra i diversi argomenti, il volume offre una sintesi della stagione 2022, riportando i risultati delle diverse ricerche (comprese quelle ancora in corso di svolgimento).

Il territorio franciacortino è un patrimonio ereditato dagli attuali viticoltori, un luogo dove tutto il lavoro dipende dalla terra. Questo spirito, insieme a un senso di responsabilità verso le future generazioni e verso la natura, ha guidato i produttori franciacortini, che hanno scelto di raccogliere la sfida della sostenibilità. Così, nell’ultimo decennio l’approccio verso questa tematica è cambiato. La sostenibilità è passata dall’essere uno degli aspetti del lavoro al diventare parte inscindibile e integrante di tutti i passaggi, dalla terra al bicchiere, e la limitazione degli impatti ambientali è diventata una assoluta priorità.

CONTINUA A LEGGERE QUI

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter