Annalisa Melandri

Sono nata nel 1966 a Palermo ma ho trascorso la mia infanzia e giovinezza qua e là per l’Italia e all’estero, in Libia e in Colombia. Attualmente vivo in Repubblica Dominicana. Mi occupo da tempo di giornalismo, di Diritti Umani e di tematiche di genere, sempre con riferimento all’America latina. Collaboro saltuariamente con riviste, radio, periodici cartacei e digitali, italiani e stranieri, quali l’Indro, il manifesto, Peace Reporter, Le monde Diplomatique (per la cui versione italiana scrivo recensioni), La Pluma, Kaos en la Red e Rebelión. Sono membro e integrante dell’Area di Cooperazione internazionale della Lega Messicana per la Difersa dei Diritti Umani (LIMEDDH) con sede a Città del Messico e della Commissione Nazionale dei Diritti Umani (CNDH) con sede a Santo Domingo, ambedue ONG per la difesa dei diritti umani affiliate alla Federazione Internazionale dei Diritti umani (FIDH).   In Repubblica Dominicana porto avanti progetti comunitari rivolti in particolare alle donne, soprattutto appartenenti ai settori più vulnerabili della società e in particolare migranti haitiane e dominicane di discendeza haitiana. Considero il giornalismo una militanza, un’arma posta al servizio della verità e della giustizia per dare voce a chi voce non ha.