Penso dunque cliccoLa crisi greca arriva dai numeri, i piccoli numeri

La Grecia ce l'hanno sempre raccontata con lo spread, il debito pubblico e le proteste davanti al parlmento. Io provo a raccontarla sinteticamente con i numeri reali delle persone vere. 1999 - 2012...

La Grecia ce l’hanno sempre raccontata con lo spread, il debito pubblico e le proteste davanti al parlmento. Io provo a raccontarla sinteticamente con i numeri reali delle persone vere.

1999 – 2012
Nel 1999 quando ancora c’era la Dracma in Grecia lo stipendio medio era di 170.000 dracma ovvero 498 euro al mese. Adesso nel 2012 lo stipendio medio è di 480 euro.
Nel 1999 un litro di benzina costava 180 dracma = 0,52 euro adesso nel 2012 costa 1,80 euro.
Nel 1999 il petrolio da riscaldamento costava 62 dracma = 0,18 euro adesso nel 2012 costa 1,10euro al litro.
Nel 1999 una sfogliata al formaggio (tiropita) costava 100 dracma = 0,29 euro adesso nel 2012 costa 1,50 euro.

A raccogliere questi dati è stato un italiano Francesco Moretti, che da diversi anni vive in Grecia, non è un giornalista ma un cittadino comune che giorno dopo giorno racconta l’esperienza diretta con l’aumento dei prezzi e la progressiva disfatta economica greca.

Fate il vostro clic.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta