Voglio cambiare ariaL’ultima Montagna: Davide stesso non ha mai affrontato un Golia come la Big Coal (trailer del film).

Nelle valli dell'Appalachia, si combatte una battaglia per una montagna. Si tratta di una battaglia con conseguenze gravi che colpiscono ogni americano, a prescindere dallo status sociale o economi...

Nelle valli dell’Appalachia, si combatte una battaglia per una montagna. Si tratta di una battaglia con conseguenze gravi che colpiscono ogni americano, a prescindere dallo status sociale o economico in cui vivono. È una battaglia che è costata molte vite da quando si è scatenata, e continua a farlo. Si tratta di una battaglia per proteggere la nostra salute e l’ambiente dalla potenza distruttiva delle grandi Big Coal, le industrie del carbone.

 https://www.youtube.com/embed/c5wmUkpOCKE/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

L’estrazione e la combustione di carbone è l’epicentro della lotta americana per bilanciare il proprio fabbisogno energetico con le preoccupazioni ambientali. Da nessuna parte la preoccupazione è maggiore che nella Coal River Valley, West Virginia, dove un piccolo ma appassionato gruppo di cittadini sta tentando di fermare le grandi società del carbone, come Massey Energy, dal continuare la pratica devastante della rimozione della cima delle montagne.

I cittadini sostengono che l’uso della dinamite, per rimuovere la parte superiore della montagna ed estrarre il carbone all’interno, inquina l’aria e l’acqua ed è responsabile della morte dei loro vicini e della diffusione dell’inquinamento agli altri Stati. Eppure, nonostante le prove a supporto di queste affermazioni, le Big Coal ripetono quotidianamente queste operazioni, in nome del profitto.

I massicci profitti consentono alle Big Coal di esercitare un’influenza finanziaria incredibile su lobbisti e funzionari di governo di entrambi gli schieramenti: per riscrivere le leggi di tutela ambientale, evitare le cause legali e tagliare più di 40.000 posti di lavoro ai minatori, spacciandosi al contempo come i loro migliori amici. All’aumentare del fabbisogno energetico, aumenta il controllo delle Big Coal sul futuro dei cittadini. Questo fatto, e la convinzione che l’America è stata fondata sul principio democratico per il quale nessun individuo o società possiede l’aria e l’acqua, che tutti condividiamo la responsabilità di proteggere, spinge queste comunità locali e i loro sostenitori al di fuori dell’Appalachia, come Robert F. Kennedy Jr., a continuare a combattere.

Il film è un racconto appassionato e personale, che onora il potere straordinario dei comuni cittadini americani, quando combattono per ciò in cui credono. L’ultima montagna accende una luce sul bisogno di energia dell’America e sulle modalità con qui questi bisogni vengono soddisfatti. Quella contro l’estrazione e la combustione del carbone è una lotta per il nostro futuro, che ci riguarda tutti.

Per approfondimenti sugli effetti della combustione del carbone sulla salute http://www.isde.it/Biblonline/relazioni/Centrali%20a%20carbone%20e%20tumori.pdf

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta