Penso dunque cliccoL’ex carabiniere che uccise Carlo Giuliani adesso è accusato di aver violentato la figlia minorenne della sua ex convivente.

Mario Placanica fu indagato per omicidio per l'uccisione del giovane Carlo Giuliani avvenuta a seguito degli scontri durante il G8 a Genova, nel luglio 2001. Venne prosciolto per legittima difesa e...

Mario Placanica fu indagato per omicidio per l’uccisione del giovane Carlo Giuliani avvenuta a seguito degli scontri durante il G8 a Genova, nel luglio 2001.
Venne prosciolto per legittima difesa e uso legittimo delle armi.

L’ex carabiniere Placanica, è stato rinviato a giudizio con l’accusa di violenza sessuale ai danni della figlia minorenne della sua ex convivente.

Mario Placanica, l’ex carabiniere che sparò e uccise Carlo Giuliani durante la carneficina del G8 di Genova 2001, e’ stato rinviato a giudizio ieri pomeriggio con la pesante accusa di violenza sessuale ai danni della figlia minorenne della sua ex convivente. La decisione è stata presa dal giudice dell’udienza preliminare di Catanzaro, Tiziana Macri’, che ha accolto le tesi della Procura e mandato l’uomo a processo.

Il dibattimento inizierà il 16 novembre prossimo davanti al tribunale collegiale, ed è stata confermata la presenza in aula dell’ex compagna di Placanica e madre della presunta vittima, che si e’ costituita parte civile. Per l’accusa avrebbe abusato nel 2007 della ragazzina di appena undici anni, e fu proprio la madre a denunciare Placanica, allora suo compagno, facendo così partire le indagini che hanno portato all’odierna richiesta di rinvio a giudizio avanzata dal sostituto procuratore Simona Rossi. La bambina davanti al gip, avrebbe fatto cenno a molto più di un abuso subito da parte dell’ex militare.

Sarà prosciolto anche questa volta? Magari per legittimo impulso animale?

Senza generalizzare, ma sono queste le persone che dovrebbero proteggerci dal crimine?

Fate il vostro clic.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta