FuoriserieEmmy Awards 2012, tutti i vincitori

La cerimonia degli Emmy Awards 2012, trasmessa su Sky in nottata, ha assegnato le statuette più ambite della TV. Sul fronte drama vittoria a tutto tondo per Homeland, che si accaparra il titolo di ...

La cerimonia degli Emmy Awards 2012, trasmessa su Sky in nottata, ha assegnato le statuette più ambite della TV. Sul fronte drama vittoria a tutto tondo per Homeland, che si accaparra il titolo di miglior drama e i premi come miglior attori protagonisti. Tra le comedy per il terzo anno consecutivo impazza Modern Family, la serie preferita di Barack Obama. Vincitore indiscusso tra le miniserie Game Change, la pellicola HBO tratta dal libro che irride e deride la politica americana e i suoi portavoce. Ecco tutti i vincitori:

Miglior drama

Homeland

Miglior comedy

Modern Family

Miglior miniserie o film tv

Game Change

Miglior talent show

The Amazing Race

Miglior attore in un drama

Damian Lewis, per aver interpretato Nicholas Brody in Homeland

Miglior attrice in un drama

Claire Danes, per aver interpretato Carrie Mathison in Homeland

Miglior attore in una commedy

Jon Cryer, per aver interpretato Alan Harper in Two and a Half Men

Miglior attrice in una comedy

Julia Louis-Dreyfus, per aver interpretato Selina Meyer in Veep

Miglior attore in una miniserie o film tv

Kevin Costner, per aver interpretato Anse “Devil” Hatfield in Hatfields & McCoys

Miglior attrice in una miniserie o film tv

Julianne Moore, per aver interpretato Sarah Palin in Game Change

Miglior attore non protagonista in un drama

Aaron Paul, per aver interpretato Jesse Pinkman in Breaking Bad – Reazioni collaterali

Miglior attrice non protagonista in un drama

Maggie Smith, per aver interpretato Violet in Downton Abbey

Miglior attore non protagonista in una comedy

Eric Stonestreet, per aver interpretato Cameron Tucker in Modern Family

Miglior attrice non protagonista in una comedy

Julie Bowen, per aver interpretato Claire Dunphy in Modern Family

Miglior attore non protagonista in una miniserie o film tv

Tom Berenger, per aver interpretato Jim Vance in Hatfields & McCoys

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film tv

Jessica Lange, per aver interpretato Constance Langdon in American Horror Story

Miglior regia per un drama

Tim Van Patten, per l’episodio To the Lost – Boardwalk Empire – L’impero del crimine

Miglior regia per una comedy

Steven Levitan, per l’episodio Bimbo a bordo – Modern Family

Miglior regia per un film, miniserie o speciale drammatico

Jay Roach, per il film tv Game Change

Miglior regia per un programma varietà

Glenn Weiss, per i Tony Awards 2011

Miglior sceneggiatura per un drama

Alex Gansa, Howard Gordon e Gideon Raff, per l’episodio Eroe di guerra – Homeland

Miglior sceneggiatura per una comedy

Louis C.K., per l’episodio Pregnant – Louie

Miglior sceneggiatura per un film, miniserie o speciale drammatico

Danny Strong, per la miniserie Game Change

Miglior sceneggiatura per un programma varietà

Louis C.K., per Live at the Beacon Theater

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta