Tutto è permesso (o quasi)Alla francese, alla tedesca o all’inglese. Ma come c..la pensano sti candidati? Ne discuteranno a Palazzo Chigi facendo cadere il governo.

Bene per la politica italiana. Bene per Sky. Meno bene per i candidati. Che..Oddio so’ simpatici. Voglio dire.. Tutti insieme funzionano! Insomma si capisce che queste sono personcine serie. Fanno,...

Bene per la politica italiana. Bene per Sky. Meno bene per i candidati. Che..Oddio so’ simpatici. Voglio dire.. Tutti insieme funzionano! Insomma si capisce che queste sono personcine serie. Fanno, o hanno fatto, il sindaco, il governatore, il ministro, l’assessore e così via. Ma alla fine nessuno di loro ha vinto per KO. Hanno mantenuto ovviamente le proprie caratteristiche, il loro personaggio, declinando la proposta politica esattamente verso i loro elettori naturali. Quindi abbiamo visto i cliché che già conoscevamo.
Matteo. Un ragazzo fortunato (così si è autodefinito), brillante e felice di essere arrivato al top. Deve studiare ancora ma ha stoffa e funziona in tv.
Pierluigi. L’attempato zio pragmatico (quello che se la faceva coi comunisti), affidabile e anche simpatico. E’ così, prendere o lasciare.
Nichi. Il fratello filosofo, umanitario, ispirato dalle diversità e compassionevole verso i deboli. E’ colto e con lui una cena la svolti senza annoiarti.
Bruno. L’altro zio pragmatico (quello che se la faceva coi democrisitani), anch’egli affidabile ma con meno desiderio di piacere rispetto allo zio Pierluigi. E per questo non è affatto male.
Laura. Passava per caso. E se non passava era meglio.

Insomma nessuno di loro si è messo in gioco aggredendo il territorio dei competitori, facendo marketing politico per spostare consenso. No, nulla. Perché sono di CSX (Centro Sinistra), sono italiani e sono catto comunisti per benino, che citano papi, cardinali e politici di un altre ere geologiche. E’ una proposta politica vincente? Solo se dall’altra parte c’è il deserto del post berlusconismo. Ma ci vuole più fiato. Perché dopo le elezioni tocca pure governare.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta