PAPAGENO - Incursioni nella musica d’oggiFesta dei Vivi (che riflettono sulla morte)

Siete tutti invitati a partecipare alla 3ª edizione della Festa dei Vivi (che riflettono sulla morte), che si tiene oggi alle 4 del pomeriggio ora italiana, ovvero 10am New York, 11am Buenos Aires,...

Siete tutti invitati a partecipare alla 3ª edizione della Festa dei Vivi (che riflettono sulla morte), che si tiene oggi alle 4 del pomeriggio ora italiana, ovvero 10am New York, 11am Buenos Aires, 12pm São Paulo, 3pm London, 4pm Cairo, Rome, 5pm Addis Ababa, 9pm Phnom Penh, 10pm Shanghai.

Nel giorno in cui tradizionalmente si ricordano i morti, un gruppo di artisti formato da Emilio Fantin, Luigi Negro, Giancarlo Norese, Cesare Pietroiusti e Luigi Presicce danno vita a uno spazio immaginario dove pensieri, analogie e coincidenze possano trovare eco nelle voci suscitate dall’incontro con chi non c’e’ piu’, e propongono un’azione collettiva che avvenga in luoghi diversi nello stesso momento. Ciascun partecipante potrà entrare in contatto con i propri cari attraverso un rituale, un gesto, un pensiero, una musica, come vuole.

Per partecipare inviare un messaggio di posta elettronica a lafestadeivivi@gmail.com. Allo scopo di creare un senso di comunità, i nomi dei partecipanti verranno pubblicati, salvo i casi in cui è richiesto l’anonimato, sul sito www.lucafausu.tk. La condivisione dell’esperienza collettiva del 2 novembre 2012 verrà poi celebrata in un successivo incontro, questa volta “dal vivo”, che si terrà a San Cesario presso Lu Cafausu.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta