Cambio sempreRenzi VS Bersani o viceversa fate voi

Come molti ieri ho guardato il confronto. E tra me e me pensavo, ma a questi due, a prescindere dallo schieramento, a prescindere dalla simpatia, dalla storia, gli crede qualcuno? No perché se c'è ...

Come molti ieri ho guardato il confronto. E tra me e me pensavo, ma a questi due, a prescindere dallo schieramento, a prescindere dalla simpatia, dalla storia, gli crede qualcuno?

No perché se c’è un merito, forse, da dare a entrambi è il fatto di essere riusciti a far uscire qualche italiano, e ripeto, qualche italiano, dalla ferma convinzione che qui, nel nostro stivale, sia tutto una gran bufala.

Lavoro, famiglia, assistenza, crescita, servizi, gli italiani, tutti, lo sanno bene che non c’è un progetto, non c’è coordinazione, che comunque la mediocre e vaga convinzione delle cose fatte alla rinfusa pervade il paese.

Renzi (no a dire Matteo mi vien l’orticaria) tenta disperatamente di convincere chi ha davati che cambiare è possibile.

I tempi trattati sono un’infinità, sono tutti i temi della modernità.

E l’unica cosa vera che esce fuori da questo confronto è che in questo paese, non c’è un solo ambito, un solo tassello che funzioni.

E allora mi chiedo dinuovo e senza polemica o cinismo…ma a questi due, davvero qualcuno gli crede? Se quel qualcuno c’è, lo invidio profondamente.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta