Cambio sempreIl nido: capitolo terzo

Per chi si fosse perso le due puntate precedenti potete leggerle qui e qui.   Non so come dirvelo, quindi ve lo dirò molto molto l e n t a m e n t e. E' successa una cosa assurda, roba da…roba da…r...

Per chi si fosse perso le due puntate precedenti potete leggerle qui e qui.

Non so come dirvelo, quindi ve lo dirò molto molto l e n t a m e n t e.
E’ successa una cosa assurda, roba da…roba da…roba da mondo civile.
Praticamente, il comune assegnerà altri 700 posti per gli asili nido.
Cioè, non sono ALTRI, sono i 700 posti che non sono stati fruttati.
Parliamo di posti vacanti, o di mamme che hanno rinunciato (c’aveva ragione la direttrice porca miseria!) e che quindi il posto andrà a chi davvero davvero vorrebbe mandare i figli al nido.
A parte che sono commossa dai tempi: tipo che domani escono i posti esatti e prima di natale ci dicono se dopo le vacanze, sempre quelle di natale, possiamo accollare alle maestre il nano malefico.

Quindi cos’è successo…i posti erano assegnati no? Poi la fintabionda fintapovera di turno, s’è stufata di alzarsi alle 7 di mattina per portare nanovestitofirmato al nido comunale tutte le mattine dovendo così rinunciare a:

ore di sonno preziose
maschera al kiwi
palestra
serate mondane

e semplicemente ha smesso di mandarcelo.
Sono sicura che prima ha tentato di costringere una delle 8 tate a portarlo lei, ma è stata fermata dall’impossibilità di far guidare un suv alla povera donna senza patente, e presa dal panico all’idea che nanovestitofirmato si sedesse sul sedile di un autobus/tram/metro… ha desistito.

E il comune, praticamente, che ha fatto… ha fatto la conta degli assenti prolungati, gli ha tolto il posto e ha detto e adesso? che ci facciamo co’ sti posti vuoti?
Magari le maestre avranno detto, lasciateli vuoti no? ormai…
E invece il sig. Comune di Roma una sera vedendo un documentario sull’efficenza dei paesi scandinavi ha detto. Ma sì, facciamola sta pazzia, facciamo una cosa intelligente.
E ha deciso di fare il mini-bando.
Cioè, ha detto tra se e se:
“secondo me, alle mamme che so rimaste senza posto, je fa piacere se je dico che forse possono mannà i figli a scuola anche se da gennaio”
E poi ha anche pensato:
“però aspè, mo a chi li dò sti posti?”
E alla fine ha detto:
“sai che c’è? je lo chiedo direttamente alle mamme che avevano chiesto un posto a giugno.
Uso la stessa graduatoria, ma je faccio rifà la richiesta, che magari qualcuna s’è già organizzata diversamente. ” INTELLIGENTE NO?

E quindi ecco, io domani, faccio la seconda domanda per il nido di nano.
Sempre che, nella mia circoscrizione, siano avanzati posti…
Ma sono comunque commossa dal pensiero intelligente del comune.
Stay tuned.
—-

Seguitemi qui:

Cambio Sempre

Facebook

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta
Paper

Linkiesta Paper Estate 2020