La Grande Mela GiallaQuel grosso grasso matrimonio cinese: quanto costa sposarsi nella Grande Mela Gialla!

Tutto pare sia nato da un post su Facebook dove una giovane futura sposina di Hong Kong ha intimato ai suoi futuri ospiti di non andare al suo matrimonio se pensavano di regalare meno di 500 Hong K...

Tutto pare sia nato da un post su Facebook dove una giovane futura sposina di Hong Kong ha intimato ai suoi futuri ospiti di non andare al suo matrimonio se pensavano di regalare meno di 500 Hong Kong dollar circa 50 euro a testa per intenderci.

Eh gia’, perche’ sposarsi nella Grande Mela Gialla costa parecchio…a dire il vero costa parecchio anche in Italia dove non ci si ferma davanti a banchetti luculliani, abiti da principesse e bomboniere degne di Tiffany.

Da una recente ricerca realizzata da ESDLife – azienda locale che offre servizi per matrimoni – sembra che le coppie locali spendano in media 28 mila euro per il proprio matrimonio – il 6% in piu’ dello scorso anno – di cui oltre la meta’ andrebbe a coprire le spese del banchetto. In media, poi, gli ospiti sono 240 quindi facendo un breve calcolo servirebbero almeno 70 euro a testa per coprire le spese….Si perche’ molto diffuso nella cultura locale e’ il regalo in busta rossa: a parte il colore che rappresenta appunto fertilita’ e buon augurio – non a caso le spose hanno spesso vestiti rossi anche se sempre di piu’ si occidentalizzano usando il bianco o il crema come vedete nella foto qui accanto scattata qualche settimana fa proprio a Hong Kong – la busta rappresenta il dono da parte degli ospiti.

A Hong Kong non sono bene accetti doni diversi dalla fatidica busta rossa, non c’e’ abitudine della Lista Nozze anche perche’ i giovani cinesini tendenzialmente abiteranno in appartamenti di circa 20 mq quindi cristallerie, servizi di posate d’argento, elettrodomestici proprio non ci starebbero. Quindi nel business plan matrimoniale non sono previsti doni doppi o cianfrusaglie! E qui scatta l’applauso delle lettrici donne….

Un altro dato interessante e’ la cifra investita per gli anelli: una media di 4 mila euro, circa il 39% in piu’ rispetto al 2011, perche’ pare, dicono gli analisti – ebbene si esistono anche gli analisti di matrimoni – che le coppie preferiscano investire in beni durevoli e non effimeri come pranzi e vestiti.

A una cosa pero’ a Hong Kong non rinunciano e devo dire che e’ un elemento caratteristico della citta’ : i servizi fotografici pre-matrimonio. Ebbene si, durante le mie prime visite nella Grande Mela Gialla ricordo in molti angoli della zona centrale, storica diciamo, dell’isola scovavo setting fotografici da favola. In primis mi dicevo: figo, stanno facendo servizi fotografici per riviste di moda per spose e matrimoni in genere. Poi, pero’ amici mi hanno spiegato che e’ abitudine confezionare un album di foto da avere pronto il giorno della cerimonia cosi da poterlo mostrare durante il banchetto e ricevere apprezzamenti da tutta la ciurma parentale e amicale. Pare, ma non ho conferme sul campo, che in alcuni casi se qualcuno volesse un ricordino fotografico della coppia debba pagare extra oltre la famosa busta rossa.

Nota di colore: il setting della foto che pubblico era alquanto pomposo con 2 fotografi e uno stylist…la cosa simpatica e’ che la sposa sotto l’abito portava delle scarpe da ginnastica bianche con tanto di zeppona da 20 cmq almeno…Non sono riuscita a fotografarla ma credetemi sulla parola!

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta
Paper

Linkiesta Paper Estate 2020