Laboratorio SiciliaListe Pdl, Angelino garantisce il “suo” cerchio magico

Seguendo l'esempio di Pierferdinando Casini, che ha piazzato nelle liste fedelissimi, amici e parenti, Angelino Alfano, segretario politico del Pdl, non ha tradito il suo cerchio magico. Anzi.  Sco...

Seguendo l’esempio di Pierferdinando Casini, che ha piazzato nelle liste fedelissimi, amici e parenti, Angelino Alfano, segretario politico del Pdl, non ha tradito il suo cerchio magico. Anzi.

Scorrendo le liste siciliane del Pdl, troviamo al quarto posto al Senato Giuseppe Mario Francesco Marinello. Chi è costui? «Un uomo di fiducia di Angelino», confida a Linkiesta un ex dirigente di Forza Italia. Originario di Sciacca, in provincia di Agrigento (guarda un po’ Alfano è di Agrigento), ex deputato regionale all’Ars, per lui sarebbe la prima volta a Palazzo Madama. Stessa discorso si potrebbe fare per Nino Bosco, ex deputato regionale del Pdl, non rieletto alle ultime consultazioni siciliane dello scorso 28 ottobre. “Angelino” gli avrebbe riservato il settimo posto in Sicilia occidentale, ma è come se fosse al sesto posto perché in testa alla lista c’è l’ex Ministro della Giustizia. Anche Bosco è della provincia di Agrigento, per la precisione di Favara.

La lista dei fedelissimi di “Angelino” si completa con altri due fedelissimi, ovviamente della stessa città di origine del segretario nazionale del Pdl. Salvatore Iacolino, attualmente europarlamentare, stando alla indiscrezioni de Linkiesta, sarebbe stato piazzato a sorpresa nelle liste di Grande Sud al Senato. L’altro fedelissimo si chiama Riccardo Antonio Gallo Affitto, il quale è stato messo al sesto posto in Sicilia 1. Gallo Affitto c’avevo provato alle regionali dello scorso 28 ottobre, ma era riuscito a raccogliere soltanto 1.800 voti.

Allo stesso tempo “Angelino” non sarebbe riuscito a piazzare il suo assistente Giovanni Macchiarola, al quale era stato promesso un seggio “sicuro” Piemonte, ma il Pdl locale si sarebbe opposto.

@GiuseppeFalci

giuseppealberto.falci@gmail.com

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta