“Anche per l’Agcom deve valere il principio di legalità”

"Anche per l’Agcom deve valere il principio di legalità"

All’interno dell’AgCom esistono posizioni diverse in merito al provvedimento che dovrebbe essere approvato domani. Una lontana da quella che prevederà la chiusura di siti che non rispettano la normativa sul copyright («l’Italia sarebbe l’unica in Europa») è espressa dal consigliere AgCom Nicola D’Angelo, che era il relatore del provvedimento, prima di essere sollevato dall’incarico, senza spiegazioni.