Condannato all’ergastolo il boia dei Khmer rossi

Condannato all’ergastolo il boia dei Khmer rossi

Apertura del Financial Times sull’imminente fusione da 88 miliardi di dollari tra i colossi minerari Glencore e Xtrata. http://goo.gl/TGX3w

Sempre sul Ft Joseph Ackermann, numero uno dimissionario di Deutsche Bank, ha reso noto che nonostante i 351 milioni di perdita pre tasse rispetto al 2010 la banca non attingerà alla seconda asta di liquidità Bce all’1%, per una questione di reputazione. http://goo.gl/gVvN8

Sul Wall Street Journal, è la Wegelin il primo nome delle banche svizzere che hanno aiutato gli evasori fiscali americani, secondo l’Fbi, a esportare illecitamente capitali. http://goo.gl/XiOxv

Sempre sul Wsj interessante analisi sui negoziati per la ristrutturazione del debito ellenico: un accordo è ancora possibile. http://goo.gl/bBxwm

Il New York Times, dopo il caucus dell’Iowa che ha dato in seconda battuta Rick Santorum vincitore, si interroga se i meccanismi di voto nelle primarie repubblicane siano affidabili. http://goo.gl/EJJ1y

The Atlantic analizza come cambierebbe l’America se la cittadinanza Usa non fosse automatica per chi nasce sul suo suolo. http://goo.gl/EDK6F

Sull’Independent le pressioni del partito laburista per una decisa azione sui bonus dei banchieri da quando è emerso che ai vertici di Barclays e delle Ferrovie britanniche saranno elargiti dai rispettivi board ampi emolumenti. http://goo.gl/46R97

Sul Telegraph i deputati britannici stanno pensando di riscrivere parzialmente la legge sul divorzio per garantire maggiori diritti ai padri divorziati nei confronti dei figli. http://goo.gl/rGmHY

Su Le Monde la Corte d’appello cambogiana, appoggiata dalle Nazioni Unite, ha confermato l’ergastolo per l’ex direttore del carcere dei Khmer Rossi Tuol Sleng o S21, dove sono state torturate e uccise 15mila persone. http://goo.gl/L7jhn

La Tribune riprende un’analisi del quotidiano svizzero Le Temps sulla politica monetaria di Mario Draghi, presidente della Bce, che è molto simile a quella di Ben Bernanke, numero uno della Fed americana. http://goo.gl/LkfLA

Su Die Welt la ferma presa di posizione del ministro delle Finanze greco Evangelos Venizelos sulla partecipazione della Bce nella ristrutturazione del debito ellenico. http://goo.gl/5KAE7

El Economista è critico sulla riforma delle banche iberiche, definendola “poco brillante”. Ecco perché: http://goo.gl/5DPTm
 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta