Cicchitto e il provincialismo di Monti

Cicchitto e il provincialismo di Monti

Il successo dà alla testa. E purtroppo anche persone navigate come Mario Monti e signora se ne lasciano travolgere. Tralasciando in questo spazio l’intervista concessa a “Chi” dalla signora Elsa, ci soffermiamo sulla storiella propagandata dall’ufficio stampa presidenziale sulla telefonata di Cicchitto che ha fatto perdere al presidente del Consiglio i complimenti di Obama. A parte che la prima reazione è quella di dire, alla romana, “e sti cazzi”. Ma poi, aggiungiamo, quanto provincialismo. Ha perso i complimenti del preside per colpa della telefonata di un genitore? La prossima volta sia più diligente. Oppure, e sarebbe auspicabile, non ce lo faccia proprio sapere.

Le newsletter
de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter