Portineria MilanoNasce un sito per Monti dopo il 2013. Lobby occulta o marketing?

Nasce un sito per Monti dopo il 2013. Lobby occulta o marketing?

Hanno una pagina web, un gruppo su Facebook e un profilo twitter. Seguono direttori e giornalisti di testate di tutta Italia. Inviano mail alle redazioni per sponsorizzare il loro marchio, ma non vogliono rivelare chi sono.

È una partenza tra i misteri quella del sito http://www.prolunghiamoilgovernomonti.it/, registrato il 7 febbraio da Benvenuti Arborio di Gattinara Lodovico. La comunicazione è stata immediata e virale. Sin dalle prime ore di questa mattina sono arrivate mail a pioggia a diversi cronisti politici. Ma se si invia una mail per saperne qualcosa di più, la risposta è quasi automatica. «Come comunicato in calce al Manifesto pubblicato sul sito, la lista dei membri dei due comitati sarà resa pubblica  il 30 maggio 2012. La ragione di tale scelta riguarda l’opportunità condivisa dagli stessi di presentare inizialmente la sola iniziativa, scevra da ogni abbinamento ai nomi dei promotori».  Misteri su misteri. Ci sono forze politiche occulte dietro questa iniziativa ? Massoneria? Opus dei? O è una semplice operazione di marketing.

Sarà un caso, ma l’iniziativa arriva in un momento non certo casuale per la politica italiana. Da qualche giorno si discute sulla possibile permanenza dell’attuale premier anche dopo il 2013. Monti lo ha escluso («Il mio mandato scade»), ma Pierferdinado Casini, leader dell’Udc o lo stesso Silvio Berlusconi del Pdl, hanno lasciato intendere che la discussione tra le varie forze politiche è ancora in corso. Chi vi si oppone è chiaramente la Lega Nord di Umberto Bossi che avrebbe annusato persino alcuni «movimenti normativi» in Parlamento per dare un continuo all’operato dell’attuale esecutivo anche alla fine dei cinque anni parlamentari. 

«Il fine», spiegano nella nota i sostenitori di prolunghiamoilgovernomonti.it, «è prorogare lo sforzo riformatore oltre il 2013 per il tempo necessario alla ricostituzione di un sistema politico, sociale ed economico equo e competitivo». Il manifesto è stringato, ma incisivo. «La nostra missione è dare voce e riunire il consenso degli italiani, in modo trasversale e apartitico, al governo presieduto da Mario Monti. Il nostro obiettivo per il 2013 è proporre un’alternativa all’incerto sostegno dei partiti politici attraverso il supporto diretto degli Italiani ad un prolungamento del governo Monti oltre le prossime elezioni legislative».

E poi ancora: «Coscienti del momento di crisi dell’Italia, non solo economica ma etica e morale, auspichiamo che l’attuale fase riformatrice possa continuare ininterrotta per opera di un governo forte e capace.  Con la nomina del governo presieduto da Mario Monti l’Italia si è proposta e si sta proponendo al mondo attraverso la solidità del suo operato, forte delle sue competenze e della serietà del suo impegno.  Con questo appello invitiamo tutti i cittadini, che sostengono idealmente l’attuale governo Monti ed hanno ritrovato la possibilità di sperare in un’Italia migliore, a non lasciare che la loro voce rimanga inascoltata.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter