Ecco le novità di Twitter e Facebook da conoscere

Social Network

Novità in arrivo per Twitter e Facebook. Il sito di microblogging ha rinnovato il modo in cui si visualizzano le conversazioni su computer, iPhone e Android con l’aggiunta di una linea blu verticale per indicare i tweet che sono collegati e visualizzando le conversazioni in ordine cronologico. L’immagine sottostante mostra un esempio della nuova grafica delle conversazioni, in cui il primo tweet viene ora mostrato sopra la risposta più recente nella timeline.

Nella home verranno automaticamente visualizzati i primi tre tweet della conversazione, anche se si potrà comunque espandere per leggere l’intero botta e risposta tra gli utenti. È possibile inoltre condividere le conversazioni via mail per permettere anche a chi non è un utente di Twitter di visualizzarle.

Le nuove versioni per Android e iOS sono già disponibili nei rispettivi app store. Twitter ha anche annunciato che il client Android e Twitter.com stanno guadagnando la possibilità di segnalare direttamente i singoli tweet per spam e abusi. Twitter ha promesso di portare la funzione su più piattaforme, dopo aver affrontato le critiche per il modo in cui ha gestito una serie di minacce contro gli utenti nel Regno Unito.

Facebook punta deciso a competere con le applicazioni di condivisioni di foto in rete. Ai propri utenti, infatti, il social network di Mark Zuckerberg proporrà a breve la funzione “album condiviso”. Come riporta Mashable, si tratta di una funzione che permette a diversi utenti di caricare immagini nello stesso album. Il creatore dell’album può condividere l’accesso con altri utenti – fino a un massimo di cinquanta – che verranno nominati “contributori”, con la possibilità per ognuno di essi di caricare fino a 200 fotografie. I creatori dell’album potranno scegliere un’impostazione che permetterà ai contributori di invitare altri utenti all’album, o mantenere il controllo totale sugli inviti. In precedenza, gli utenti potevano solo caricare le foto per gli album che hanno creato, e ogni album era stato limitato a 1.000 foto totali.

Il nuovo album condiviso avrà tre tipologie di impostazioni della privacy: pubblico, amici dei contributori, solo contributori. Questo permetterà al creatore dell’album di avere il controllo su chi ha accesso alle immagini del gruppo. Chi ha creato il gruppo inoltre avrà il potere di cancellare o modificare le foto dall’album. Ai contributori si lascerà comunque la possibilità di fare l’editing delle foto che caricano. Tuttavia la funzione non sarà disponibile per gli album pagina.

La nuova funzione al momento è disponibile solo per gli utenti che utilizzano Facebook in lingua inglese, solo in un secondo momento sarà disponibile per tutti. Nel frattempo da alcuni siti specializzati è partita la polemica sul fatto che la nuova funzionalità degli album di Facebook metterà a rischio la sopravvivenza di altri servizi come ad esempio Cluster, Albumatic, Keepsy, Swirl, Flock e molti altri ancora. 

Twitter: @FabrizioMarino_

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter